FRANCESCO FICARA HAIR DESIGNER A REGINA D’ITALIA 2014

FRANCESCO FICARA HAIR DESIGNER A REGINA D’ITALIA 2014

Leggi Intervista

Must Glamour: Francesco Ficara lei è titolare di un team di hair designers che porta il suo nome, che dalla provincia di Novara si sta proiettando su tutto il territorio nazionale. Anche nello scorso ottobre è stato hair designer del concorso per stilisti emergenti Regina d’Italia; in questo progetto internazionale una delle finalità è quella di non massificare ed omologare le tendenze moda ma lasciare liberi gli artisti di creare, in base alla propria sensibilità ed estro, un prodotto d’eccellenza che possa soddisfare i bisogni della clientela. Dunque il trait d’union tra la vostra realtà e quella di Regina d’Italia è perseguire la soddisfazione dell’utente finale attraverso un prodotto di alta qualità. In che modo è possibile ottenere questo risultato?

Francesco Ficara: questa è una delle motivazioni per cui nasce il programma, Beauty Advisor Club, che consiste nel riunire hair stylists professionisti che possano offrire la propria prestazione anche come consulenti d’immagine. Quella del “parrucchiere total look” è una figura che nasce in America e di cui anche in Italia se ne parla da diversi anni, ma poi gli operatori del settore preferiscono fare il corso di aggiornamento sul taglio di capelli, sull’arricciatura, sulla comunicazione… Sebbene non nego che questi aggiornamenti siano indispensabili per essere all’avanguardia, per me è fondamentale anche allargare le vedute: viaggio molto all’estero, cerco di cogliere le novità ed apprendo nel confronto con professionisti che hanno più esperienza di me.

Must Glamour: Cosa si intende per “total look”? Sappiamo che in America esistono delle “isole felici” in cui una donna viene completamente trasformata, a livello di abbigliamento, trucco e parrucco. Francesco Ficara: E’ un discorso che va oltre al capello ed il make-up, il total look significa avere una visione completa della persona. La cliente non assimila passivamente le informazioni da noi fornite sul taglio e sulle tendenze, ma il discorso impostato è più profondo. Bisogna avere una conoscenza accurata della morfologia e della colorimetria della cliente. Questo vuol dire non solo conoscere la nuance dei capelli adatta alla persona, ma anche le tonalità degli abiti che si riflettono in un determinato modo su quel particolare morfotipo.

 

 

Rispondi