PARRUCCHIERE SI O NO?

Siete tra quelle che “guai a saltare una seduta dal parrucchiere” o tra quelle altre che invece “armata di spazzole, piastra e phon faccio miracoli, il parrucchiere mi vede poco e  solo per tagliare o colorare”?
Possiamo trovare mille motivi per non andarci, mancanza di tempo, lavoro, palestra, figli , e poi… sara’ un costo superfluo?

Invece no:
Andare dal parrucchiere vi permetterà di:

“Staccare la spina” per almeno un’ora, durante la quale nessuno oserà disturbarvi. Relax assoluto

  • Cambiare colore, a casa è sicuramente più veloce,  ma “ so quale sarà quello giusto per me?”  Non sempre, se vogliamo cambiare meglio rivolgersi a chi di colore ne capisce.
  • Sistemare il taglio per essere sempre perfette e alla moda. Un’accurata consulenza prima dello shampoo detterà quale taglio sarà più adatto a voi.

 

  • Acquistare i prodotti giusti…nel nostro salone di fiducia si può, e corriamo pure il rischio di risparmiare!!!!!!!! Conoscete la nostra formula “soddisfatti o rimborsati?” , sì proprio così potrete provare il prodotto da voi acquistato a casa,  e se non vi soddisfa saremo pronti a cambiarvelo.
  • Risparmiare…….Ma il parrucchiere mi costerà troppo? Forse meno di quel che sembra. Oggi i saloni come il nostro offrono svariate forme di sconti e promozioni:  fidelity card, raccolta punti,sconti settimanali, sarete quindi libere di scegliere la vostra formula più comoda di risparmio.
  • Mi faccio bella e mi rilasso, da noi troverete anche un angolo dove dedicarsi alla lettura di un buon libro, e conversare con un’amica sorseggiando un buon caffè. 

Quindi non ci sono più scuse, cosa aspettate in fondo un’oretta alla settimana ve la meritate si o no?

Half – down bun

la mezza cipolla che ha fatto impazzire il genere femminile

Le vacanze sono ancora lontane ma ci possiamo permettere tre giorni di mare per il ferragosto, ecco qui il raccolto che spopola su tutte le spiagge.

E’ la versione più bassa ed elegante dell’half bun tradizionale, un giusto compromesso tra un raccolto morbido ed un’acconciatura trendy.

 

Chi lo può portare?  

Adatto a chi ha una chioma medio-lunga,è perfetto per chi non vuole raccogliere totalmente i capelli.

 

Come lo portiamo?

Per un evento elegante possiamo ispirarci a Kate Middleton, che una volta raccolti i capelli porta le lunghezze leggermente boccolose per un effetto tutto “bon ton”. Cerchiamo di fissare i capelli con forcine ed elastici simili al nostro colore ;

se invece abbiamo necessità di raccogliere i capelli durante il giorno possiamo fermare le ciocche con forcine colorate o raccoglierle con un fermaglio alla nuca.

Look perfetto per:

 

la spiaggia: raccogliamo le ciocche alla nuca con dei torchon

 

per la sera: possiamo renderlo più chic portando la riga da un lato

 

e se ci fosse una cerimonia? Perché no qualche punto luce ed il gioco è fatto.

 

Come lo realizzo?

 

Con l’aiuto di un pettine separiamo la parte superiore della chioma da quella inferiore –  e leghiamo la prima con un elastico.

La cipolla può essere realizzata  attorcigliando più volte i capelli intorno allo stesso punto, oppure ripiegando la coda sotto l’ultimo giro di elastico. Se vogliamo dare volume possiamo cotonare leggermente i capelli alla base dello chignon .

Infine qualche piccolo suggerimento: sconsigliamo questo tipo di raccolto se i capelli non sono molto puliti oppure se abbiamo fatto il colore da tanto tempo si vedrebbe troppo la ricrescita!! Ancora dubbi? Cercate sulle più famose copertine e vedrete che personaggi come Gennifer Lopez ed Emma Marrone ne hanno fatto un mast per l’estate!

In passerella si porta…..la coda

Dobbiamo uscire… è tardi; su tutte le riviste di moda parlano di coda o meglio ancora “ponytail”.

Ma la coda non era un modo per uscire quando i capelli non erano puliti?

C’era una volta in cui la coda era l’acconciatura salva-capelli sporchi. Lo styling da fare tra uno shampoo e l’altro o adatto a quelle giornate da bad hair days, quando la chioma non ne vuole sapere di stare a posto la coda

Di vecchio stile?

Assolutamente no, oggi, la coda si è meritata un posto anche sul red carpet.  Bassa come la presenta Dior in passerella, altissima, morbida stile Chanel o effetto wet. Con la riga centrale o laterale, con ciuffi in movimento. La coda non conosce regole.

La possono portare  tutte?

Certo che sì, si adatta a tutte le forme del viso allungando quelli più rotondi.

Lo styling che va di più?

Wavy e volutamente spettinato.  Per realizzarlo potete semplicemente lasciare asciugare i capelli all’aria, o dare solo un colpo di phon. A quel punto, vi ritroverete con una chioma da leonesse, ma raccolta in una ponytail alta, si trasformerà in una pettinatura che sembra studiata ad arte e soprattutto molto cool.

 

Dubbi, perplessità ……..passate da noi per una prova veloce.

Shampoo a secco….. grande alleato ma noi lo sappiamo?

A chi di noi non è mai capitato di ricevere un invito all’ultimo momento e guardandoci allo specchio vediamo che i nostri capelli non sono perfetti……

Ok il tempo per il parrucchiere questa volta non c’è quindi  affidiamoci a questo grande amico da un pò dimenticato : “ Lo shampoo a secco”; prodotto usato molto negli anni ‘80 oggi  sta tornando prepotentemente nella beauty routine delle donne che di tempo ne hanno sempre meno.

Ma quella fastidiosa patina bianca?      

Ormai è solo un ricordo, i prodotti di nuova generazione a base di amido di riso detergono la cute dal sebo e rendono il capello morbido al tatto.

Lo posso usare solo per detergere?   

Assolutamente no, se distribuito bene sulle lunghezze vi  permette di avere un effetto texturizzante per un brushing perfetto; è ideale per ogni tipo di styling,  non per altro viene usato dai migliori hair stylist nei backstage delle sfilate.

Perfetto per detergere, ottimo per lo styling, ma il capello si opacizza?

 Se utilizzato in maniera corretta no! ci sono in commercio alcuni shampoo a secco specifici per capelli trattati.

Dry shampoo è ideale per ogni tipologia di capello, se con cute grassa lo pulisce in breve tempo, se invece ho poco volume aumenta la corposità.

Look perfetto quindi anche questa volta!!!!!

Ops ……..un ultimo consiglio, portiamoci questo fantastico alleato anche in vacanza sempre perfette in qualsiasi momento.

 

Piccoli segreti per un colore perfetto

Colore appena fatto…,fantastico proprio quello che volevamo, ma come possiamo fare per mantenerlo brillante e più a lungo?

Il colore dei capelli tinti inizialmente è vibrante ed intenso, ma dopo qualche settimana perde la lucentezza e diventa più opaco e le tonalità assumono sfumature più chiare.

 

Ma usiamo i prodotti giusti?

Di fretta si entra in doccia,  ed ahimè prendiamo il primo shampoo che ci capita.

NO…….. e’ importante sapere che i capelli tinti necessitano di essere detersi con uno shampoo a PH acido, ed in particolare durante le successive due settimane cerchiamo di utilizzare maschere protettive del colore.

Acqua calda si o no?

Sarebbe buona abitudine non utilizzare mai acqua troppo calda .

Piastre e phon ?

Possiamo dire che non siano i migliori  alleati del colore,ma se proprio non possiamo farne a meno utilizziamo sempre un buon prodotto termo-protettivo, in tal caso eviteremo di stressare troppo lo stelo.

Altro piccolo consiglio che possiamo darvi è anche quello di recarsi nel proprio Salone per una piega e richiedere che venga applicata una maschera colorata, in questo caso andremo ad idratare i capelli e nello stesso tempo avremo la sensazione che il nostro colore duri più a lungo.

E se faccio le schiariture ?

Dip dye, balayage e shatush permettono di non fare visita troppo spesso al parrucchiere, per riprendere il colore, e di avere una chioma colorata e luminosa.

In questo caso cerchiamo di usare un prodotto idratante per prevenire la secchezza del capello già stressato dalla decolorazione, e per eliminare l’effetto color “paglia “andremo ad utilizzare uno shampoo e conditioner anti-giallo.

 

Impariamo a chiedere consigli soprattutto a chi i nostri capelli li conosce bene…..chi? ma  il nostro parrucchiere di fiducia.

Solitamente in Saloni professionali come il nostro potrete trovare la formula “ soddisfatta o ti cambio il prodotto”,quindi via al colore più brillante che ci sia.